Conto Bitcoin: Come spendere le proprie criptovalute ovunque

Le criptovalute sembrano davvero poter diventare le monete del futuro. Ma come aprire un conto in Bitcoin per pagare e fare acquisti nei negozi facilmente?

Chi ama i Bitcoin sogna un mondo dove tutti i negozi permettano di pagare in criptovalute e dove non ci sia più differenza tra finanza tradizionale e valute digitali. Aprire un conto Bitcoin è già possibile e ciò permette di poter gestire facilmente il proprio patrimonio digitale al fianco di quello in valuta tradizionale.

L’adozione di questi sistemi di pagamento ibridi renderà molto più facile l’adozione di massa delle criptovalute, sia negli scambi tra i privati che per le aziende. Perché questo sia possibile è necessario che i colossi dei pagamenti Visa e Mastercard diano fiducia alle criptovalute e alle società finanziarie che forniscono questo tipo di conti corrente.

Spesso abbiamo parlato di wallet Bitcoin per poter scambiare criptovaluta con altri utenti già in possesso di un proprio wallet elettronico. Oggi, vedremo come poter aprire un conto Bitcoin con cui poter acquistare in negozi e supermercati, spendendo i propri Bitcoin liberamente, attraverso le popolari carte Visa o Mastercard offerte da alcuni prestatori di servizi di pagamento.

  • Registrati a eToro seguendo questo link;
  • Deposita il denaro sul tuo account di trading;
  • Cerca lo strumento Bitcoin tra le criptovalute;
  • Clicca su “Acquista”;
  • Vai su Google Playstore o Apple Store e cerca eToro Wallet;
  • Accedi con il tuo login eToro;
  • Inizia a gestire il tuo conto Bitcoin.

Cos’è un conto Bitcoin

conto bitcoin

Molti puristi delle criptovalute amano tenere le loro monete digitali nei cosidetti cold wallet. Dei dispositivi che fungono da vera e propria cassaforte.

Avere un controllo totale sulle proprie valute è affascinante ma diventa molto difficile poterle spendere. Se vogliamo che le criptovalute vengano adottate in maniera diffusa bisogna rendere le transazioni molto più rapide e semplici, e per fare ciò serve un conto Bitcoin.

Alcuni servizi di pagamento mettono a disposizione dei conti capaci di gestire sia valute tradizionali che criptovalute. Una volta spostati i propri Bitcoin sul conto si avranno due saldi: uno in Euro e uno in BTC.

I conti Bitcoin che offrono delle carte di pagamento si dividono in due categorie:

  • Conti con conversione diretta
  • Conti con conversione all’uso

Nel primo caso, i Bitcoin vengono convertiti in Euro un attimo dopo averli ricevuti sul conto. Nel secondo caso, invece, il conto è in grado di gestire più valute che poi vengono convertite in Euro solo al momento dell’effettiva spesa.

I costi di un conto Bitcoin

Come la maggiorparte dei conti bancari anche un conto Bitcoin ha dei costi. 

Invio ed attivazione carta sono spesso gratuiti. Purtroppo, la maggior parte dei prestatori di servizio hanno la sede all’estero quindi potrebbero chiedere delle spese di spedizione per recapitare la carta al vostro indirizzo.

I costi di conversione Bitcoin > Euro sono sicuramente la prima spesa in un conto Bitcoin. Rappresentano una fonte di guadagno del fornitore e possono variare dallo 0,5% al 2%.

Dei costi prelievo ATM sono generalmente applicati oltre una certa soglia gratuita. Per esempio, alcune compagnie applicano una commissione del 2% su tutti i prelievi effettuati al bancomat oltre i 300 euro mensili.

Ci sono poi dei costi di conversione valuta, applicati anche dalle banche, che vanno considerati quanto si spende in un paese estero che usa una valuta diversa da quella del conto. Se il conto è in Euro ma si usa la carta in Svizzera sarà applicata una commissione sul cambio EUR/CHF.

conto bitcoin carta

In alcuni casi ci possono essere dei costi di abbonamento, annuale o mensile, o altre spese di gestione. Soprattutto quando si richiedono dei conti premium o delle funzionalità aggiuntive offerte da alcuni servizi.

Questo genere di condizioni e costi tendono a cambiare nel tempo. A volte capitano anche delle promozioni a tempo limitato, quindi l’ideale sarebbe di andare a controllare sempre se certe condizioni sono ancora valide sul sito dei fornitori di conto Bitcoin.

I vantaggi di un conto Bitcoin

La ragione principale per cui si dovrebbe aprire un conto Bitcoin sta nella possibilità di poter spendere la propria criptovaluta in maniera pratica, veloce e soprattutto senza passare da un conto corrente bancario. Normalmente, il processo di conversione di Bitcoin a Euro (o qualsiasi altra valuta FIAT) richiede di passare per un exchange che poi trasferirà i soldi al proprio conto bancario da cui la propria carta di debito attinge. Ciò significa che ci potrebbero volere dei giorni prima di avere quella somma disponibile sulla propria carta di pagamento.

Con questi tipi di conto sarà sufficiente depositare i Bitcoin, attendere il tempo che si verifichino le conferme nella blockchain (in media un’ora), appoggiare la propria carta al POS e digitare il PIN. A questo punto molti staranno già pensando di farsi pagare direttamente in Bitcoin.

Come aprire un conto Bitcoin

La cosa straordinaria di alcuni conti in Bitcoin è che non richiedono una procedura di identificazione KYC. Ciò rispecchia a pieno i principi di anonimato e privacy nell’idea originale di Satoshi Nakamoto. Ovviamente c’è un limite a tutto e attivando un conto in modalità anonima l’operatore impone dei limiti di movimentazione, di solito 2.500 euro l’anno.

Nel caso si abbia la necessità di andare oltre questi limiti basterà inviare un proprio documento d’identità, e a volte anche una prova di residenza (bolletta di utenza domestica o estratto conto bancario).

eToro

Tra i migliori broker di trading online spicca sicuramente eToro, la più famosa piattaforma di social trading. Ciò che ha reso popolare questo broker è la sua funzione di Copy Trading che permette di copiare le mosse finanziarie di altri investitori. eToro mette a disposizione anche un eWallet dove poter acquistare, inviare, ricevere e gestire oltre 120 criptovalute.

La piattaforma permette inoltre di scambiare oltre 500 coppie di criptovalute. Non sono applicate commissioni, se non i costi blockchain che non dipendono da eToro. Questo wallet dispone di sistemi di sicurezza di alto livello tra cui tra cui protezione DDoS e strutture multifirma. I loro servizi sono garantiti da CySEC e FCA, le maggiori autorità europee in materia di servizi finanziari.

Revolut

Questa società di Fintech con base a Londra offre un conto contorrente, completo e molto funzionale, capace di gestire anche le criptovalute. Il conto di Revolut è l’ideale per chi viaggia spesso, offre carte virtuali usa e getta, protezione sugli acquisti, sui resi e interessi sui risparmi.

Permette di poter gestire sul proprio conto Bitcoin e altre criptovalute come Ethereum, Ripple e Stellar. Si possono comprare, vendere e inviare criptovalute a partire da 1 euro con delle commissioni che vanno dal 2,5% al 1,5%, a seconda del piano scelto.

Il piano Standard è gratuito ma permette comunque di avere un conto funzionale e totalmente gestibile da app, con carta Visa e prelievi ATM gratuiti fino a €200 al mese. Gli altri piani disponibili sono Plus a €2,99 al mese, Premium a €7,99 al mese e Metal a €13,99 al mese. I prelievi gratuiti crescono via via fino a €800 al mese, così come le coperture assicurative in caso di furto e gli interessi sui risparmi. Diminuiscono invece le commissioni sui cambi e i clienti Premium possono godere di una carta metallica e trattamenti esclusivi durante i viaggi.

Hype

Banca Sella ha emesso questa carta conto Mastercard capace di gestire anche i Bitcoin. La praticità di usare un app su smartphone per gestire tutte le opzioni è davvero apprezzabile. La carta è dotata di Iban, quindi differisce davvero poco da un conto corrente classico, ed è compatibile con Apple Pay e Google Pay. Per ricaricarla bisogna recarsi presso una filiale Banca Sella, negli esercenti Banca 5 (commissione da €1,60 a €2,50) o presso un ATM del circuito QuiMultiBanca. Esiste in tre versioni: Start Next e Premium.

La Start è totalmente gratuita ma permette un plafond massimo di €2.500 all’anno e un prelievo ATM limitato a €250 al giorno e €1.000 all’anno. Una commissione del 3% sul cambio è prevista per gli acquisti in valuta estera.

La versione Next cosa €2,90 al mese e permette, in aggiunta, di avere un plafond illimitato, e un limite di prelievo ATM giornaliero di €1.000 e annuo di €2.500. Una commissione dell’1,5% sul cambio è prevista per gli acquisti in valuta estera.

La versione Premium costa €9,90 al mese e, oltre a togliere tutte le commissioni, estende i limiti di prelievo in contanti a €2.500 giornalieri e €10.000 annui.

Wirex

conto bitcoin wirex

Il servizio offerto dalla Bank of Lithuania è una dei pochi account multiconto disponibili sul mercato europeo, compatibile con Apple Pay e Google Pay. Ciò che la rende speciale è il fatto che le criptovalute sono equiparate alla valute tradizionali., inoltre un piano di crypto-cashback permette di ricevere un rimborso sulle spese fino al 2% (lo 0,5% nelle versione gratuita), pagato in WXT.

Oltre a offrire un conto Bitcoin sono accettate anche altre criptovalute: Ethereum, Ripple, Litecoin, Waves, DAI, NANO e Stellar. Mentre le valute tradizionali ammesse sono: EUR, GBP, CAD, CZK, HUF, PLN, RON, HRK, USD. La sua Mastercard permette di prelevare fino a £400 in contanti (o l’equivalente nella propria valuta) oltre il quale applica una commissione del 2%.

Sono previsti due abbonamenti:

Premium a £9,90 al mese con un crypto-cashback del 1% e un interesse sui risparmi del 4% annuo.

Elite al costo di £29,99 al mese che offre un crypto-cashback del 2% e ben il 12% di interesse annuo sui risparmi.

SpectroCoin

La compagnia offre un conto Bitcoin legato a una carta Visa con cui spendere le proprie criptovalute istantaneamente ovunque. La carta viene spedita gratuitamente a tutti e prevede un costo mensile di €1,15. Esiste un solo piano di offerte che prevede una commissione di prelievo ATM di €1 + 0,5% in tutta Europa (1,5% nel Mondo).

I limiti previsti dalla SpectroCoin sono un plafond massimo di €8.000, un prelievo ATM di €300 a transazione e prevede una spesa minima di €10. Attualmente permette di usare BTC, ETH, LTC, PAX, TUSD, USDC, USDT, XEM, XLM, XRP e DASH.

ADVcash

conto bitcoin advcash

Il servizio offerto da questa compagnie con sede in Belize, ma riconosciuta a livello mondiale, si propone come un account multivaluta dai tassi di cambio imbattibili. Aprendo un conto si può avere sia una carta virtuale che fisica per ricevere e inviare USD, EUR, RUB, KZT, UAH, BRL oltre a ricevere le criptovalute BTC, ETH, LTC, XRP, BCH, ZEC, USDT.

La differenza rispetto alle altre offerte proposte in precedenza è che ADVcash converte le criptovalute solo al momento della spesa effettiva. Ciò permette di detenere le criptovalute sul proprio wallet digitale e di convertirle solo quando si vuole. Inoltre la procedura di identificazione KYC è davvero minima e non richiede alcun documento.

La carta fisica è disponibile al prezzo di €19,95 e non ha costi di abbonamento. Le commissioni sulle transazioni sono superiori alla media: 3% sui pagamenti ricevuti e 5 euro + 0,5% per i pagamenti in uscita.

Bitpay

La missione di Bitpay è quella di creare un futuro delle criptovalute saranno considerate un sistema di pagamento affidabile e pratico. Per fare ciò ha creato una sua app in grado di gestire molteplici wallet, sicuri e crittografati, capaci di trasformare criptovalute in contanti.

Le criptovalute accettate sono Bitcoin, Bitcoin Cash e Ripple oltre a ben 4 USD Token, tutte convertibili in 8 tra le più popolari valute tradizionali. I limiti imposti da Bitpay sono molto vantaggiosi: fino a $2.000 per prelievo ATM con un limite di $10.000 al giorno. Molto chiari anche i costi: $2,50 per ogni prelievo e il 3% sulle conversioni di valuta.

Dove comprare Bitcoin

Chi si avvicina al mondo delle criptovalute, dovrebbe prima conoscere dove potersi procurare dei Bitcoin. Ci sono principalmente due strade da seguire: gli exchange di criptovalute e i broker online.

I primi sono delle piattaforme specializzate dove poter acquistare e fare trading con migliaia di criptovalute diverse. Sono dei siti web specializzati ma è abbastanza complicato destreggiarsi all’interno della loro ampia offerta. Un principiante potrebbe finire per comprare Bitcoin Cash al posto di Bitcoin o peggio ancora inviare le proprie criptovalute a un wallet sbagliato.

I migliori broker online invece, fanno delle piattaforme user-friendly il loro punto di forza e, anche se sono specializzati nel trading online, sono un posto sicuro per acquistare criptovalute. Inoltre, si possono negoziare materie prime, valute forex, azioni e altri indici di borsa potendo imparare i segreti del trading online.

FAQ

Cos’è un conto Bitcoin?

Un conto Bitcoin è un normale conto corrente su cui poter inviare Bitcoin, e altre criptovalute. Al momento della spesa, le criptovalute verranno convertite in Euro e ciò permette di pagare normalmente come con qualsiasi carta di credito.

I conto Bitcoin sono legali?

Assolutamente si. I prestatori di questi servizi sono autorizzati da i maggiori enti regolatori e soprattutto da Visa o Mastercard che gli fanno utilizzare i loro circuiti di pagamento. Inoltre, dietro queste entità ci sono spesso grosse banche europee.

Che limiti ha un conto Bitcoin?

I limiti di un conto Bitcoin sono relativi al piano di abbonamenti che si sottoscrive. Ce ne sono anche gratuite che però permettono di gestire somme limitate e impongono dei limiti anche ai prelievi da ATM. Il vero vantaggio sta nel poter avere un conto in diverse valute contemporaneamente.

condividi l'articolo sui social

Commenta per primo questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LIMITAZIONI DI RESPONSABILITA'

    I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Tutte le informazioni che troverete su Finaria.it sono pubblicate solo per scopi informativi. Noi non diamo assolutamente alcuna garanzia riguardo la precisione e l'affidabilità di queste informazioni. Qualsiasi azione prenderete sulla base delle informazioni fornite dal nostro sito è rigorosamente a vostro rischio e pericolo e lo staff di Finaria non sarà responsabile di eventuali perdite e/o danni in relazione all'uso delle informazioni o notizie fornite dal nostro sito web.


    DIRITTO D'AUTORE

    Tutti i contenuti testuali su Finaria sono protetti da copyright e dalle leggi sulla proprietà intellettuale. L'utente non può riprodurre, distribuire, pubblicare o trasmettere qualsiasi contenuto, frase, immagine senza indicare il sito web www.finaria.it come fonte. Finaria non rivendica il copyright sulle immagini usate sul sito web, tra cui loghi, immagini e illustrazioni varie.