BitCoin: Cosa Sono e come Funziona la BlockChain

Guadagnare con i BitCoin è ancora possibile? Cosa sono in parole semplici il BitCoin e la Blockchain?

Cos’è BitCoin?

BitCoin è una moneta digitale decentralizzata che è stata creata per essere utilizzata e scambiata senza la necessità di un intermediario (una banca ad esempio). Quindi dimenticate le classiche monete, l’oro o le banconote di carta, la particolarità di BitCoin sta nel fatto di essere totalmente digitale, creata da una comunità di utenti e non controllata da nessuno. E quest’ultimo, risulta essere l’aspetto più interessante.

Ma partiamo un po’ dall’inizio e cerchiamo di capire in maniera semplice cosa sono i bitcoin e qual è la differenza con le monete e le valute reali alle quali da sempre siamo stati abituati.

Bitcoin: breve storia

Partiamo da un po’ di storia. Il BitCoin nasce nel 2009 per mano di un certo Satoshi Nakamoto, personaggio alquanto misterioso che ogni tanto associano alla figura di qualche coreano che dice di essere il vero creatore dei bitcoin, per poi trovare una smentita nel giro di qualche giorno. Di certo sappiamo che dietro la creazione del bitcoin c’è sicuramente Hal Finney, un programmatore americano scomparso recentemente, il primo ad aver effettivamente scambiato (con il creatore) i primi bitcoin.

Il BitCoin è sostanzialmente una Criptovaluta, con criptovaluta si intende una moneta che consente delle transazioni sempre rintracciabili e verificabili eseguite nel totale anonimato tra chi paga e chi riceve.

BitCoin come funziona?

come funziona bitcoinIl BitCoin è una valuta non stampata fisicamente. Ciò significa che non c’è una Banca Centrale che da un momento all’altro, per coprire il debito nazionale, comincia a stampare più soldi facendone crollare la valuta. Il Bitcoin, non esiste in natura è solo digitale ed è creato digitalmente da una comunità di persone attraverso il “mining”.

Cos’è il Mining?

Come creare Bitcoin
In pratica i BitCoin vengono “estratti” utilizzando la potenza di calcolo di una rete decentralizzata, un insieme di svariate migliaia di nodi chiamati “Miner” tutti connessi l’uno con l’altro ma senza una base centrale. Il fatto di non avere un nodo centrale a tenere gli equilibri, rende la rete paradossalmente molto più resistente, visto che se uno solo dei nodi dovesse disattivarsi, gli altri continueranno a funzionare.

Attraverso la potenza di calcolo dei calcolatori vengono eseguiti (e risolti) degli algoritmi matematici che sbloccano ogni 10 minuti dei blocchi. In ogni blocco sono contenuti 25 Bitcoin.

All’interno di ogni blocco o di più blocchi è possibile trovare le chiavi e i codici identificativi di ogni singola transazione avvenuta. Tutto questo avviene all’interno della cosiddetta BlockChain (leggi sotto cos’è la blockchain).

Chi è un Miner?

Altra particolarità del bitcoin (e delle criptovalute in generale) è che chiunque può diventare un miner (un minatore) ed estrarre bitcoin dalla potenza di calcolo del proprio pc o del proprio “network di pc”. Ti starai chiedendo allora cosa guadagna un miner per la sua attività di estrazione, bene, il miner ottiene una fee che gli permette di pagare le spese di estrazione e di guadagnarci pure. Esistono gruppi di miners organizzati in enormi capannoni con computer che lavorano 24 ore su 24.

E’ un po’ più comprensibile adesso?

BitCoin Valore

Qui di seguito puoi verificare il valore attuale dei BitCoin:

Leggi pure  Dove Comprare Bitcoin: Lista dei Migliori Siti

Come acquistare BitCoin

Comprare BitCoin è piuttosto semplice, vi basterà in pratica trovare un sito che effettua scambi di valute con bitcoin. I più famosi ed autorizzati a lavorare in Italia sono: Changelly,  LocalBitcoins e Cex.io. Con LocalBitcoins effettuerete dei veri e propri scambi tra utenti che vogliono comprare o vendere bitcoin, una sorta di mercato di criptovalute, con Changelly e Cex.io potrete acquistare BitCoin con carta di credito (Visa o Mastercard), ma anche paypal, Superflash, Skrill.

Trasferimenti

Una volta acquistati i bitcoin è possibile scambiarli con altre persone attraverso l’app mobile o un pc. L’invio di denaro è molto simile a quello che avviene con Paypal, Skrill etc… Basta inserire il codice numerico che identifica il “portafoglio virtuale” del destinatario e inviare il quantitativo di bitcoin.

Dove si conservano i BitCoin?

Il wallet Bitcoin
I BitCoin vengono depositati o conservati, in un “portafoglio digitale”, che esiste in cloud o sul computer del proprietario. In pratica è una sorta di “vecchio” conto corrente bancario, che vi consente di inviare e ricevere bitcoin, pagare beni o semplicemente tenerli nel conto. I wallet attualmente disponibili e certificati da Bitcoin.org (il sito ufficiale) sono circa 14 alcuni di questi funzionano su smartphone, su browser o addirittura come hardware attraverso dei dispositivi usb.

Come nasce il BitCoin

Come dicevamo il BitCoin è stato creato da uno sviluppatore software, Satoshi Nakamoto, basato su un algoritmo matematico con l’idea di realizzare una moneta autonoma da qualsiasi autorità centrale, trasferibile elettronicamente in maniera istantanea e con tariffe bassissime o inesistenti di transazione.

Dopo aver sviluppato Bitcoin, Satoshi e il collega Hal Finney cominciano a produrre i primi blocchi.

  • Il 3 gennaio del 2009 viene creato il primo blocco di BitCoin (chiamato genesis block). E vengono creati 50 BTC.
  • Ma bisogna aspettare 9 giorni prima che avvenga la prima transazione tra “un certo” Satoshi Nakamoto e Hal Finney.
  • 9 mesi dopo viene reso pubblico il primo tasso di cambio ufficiale del BitCoin 1$= 1,309.03 BTC ovvero 0.0007 $ per ogni bitcoin (oggi un bitcoin vale 1,700 dollari circa, ndR).

In realtà il progetto BitCoin nasce già anni prima (1998) a seguito di numero studi su reti distribuite e crittografia ed è molto probabile che l’inventore del bitcoin avesse già chiaro in mente anche un’altra tecnologia che sta alla base del BitCoin ovvero la BlockChain, che è sostanzialmente la piattaforma dove avvengono gli scambi e le transazioni dei BitCoin.

BlockChain Cos’è?

blockchain cos'è

Definizione

La Blockchain è un database distribuito all’interno del quale troviamo dei blocchi concatenati. Questi blocchi possiedono al loro interno tutte le informazioni sulle transazioni effettuate che vengono identificate e segnate attraverso il timestamp.

Il timestamp, ovvero la marca temporale, è una delle caratteristiche che rendono le operazioni e le transazioni effettuate con blockchain sicure e inattaccabili. Infatti una volta eseguita una transazione viene marcata temporalmente e non sarà quindi possibile alterare l’operazione o addirittura annullarla.

Il TimeStamp associa una data e un’ora certa al documento. Ciò significa che ogni singola transazione può essere tracciata pur rimanendo anonima.

Non bisogna far confusione tra BlockChain e BitCoin. La Blockchain è infatti un protocollo p2p o più semplicemente la tecnologia che sta alla base delle transazioni tra la maggior parte delle criptovalute, e quindi anche di bitcoin. BitCoin, come abbiamo ben capito è la criptovaluta che viene utilizzata per effettuare transazioni all’interno di una blockchain.

Leggi pure  Dove Comprare Bitcoin: Lista dei Migliori Siti

Spieghiamo meglio cos’è la BlockChain e come funziona con BitCoin

La blockchain o catena di blocchi, è un registro condiviso e pubblico in cui viaggiano tutte le transazioni in Bitcoin scrupolosamente crittografate. Una sorta di libro mastro in cui
è possibile controllare e verificare tutte le transazioni effettuate.

Una transazione in BitCoin avviene all’interno della BlockChain. In pratica ogni portafoglio virtuale contiene una chiave che identifica il proprietario attraverso
un algoritmo matematico, questa chiave viene resa visibile a tutti all’interno della blockchain 10 minuti dopo la transazione a seguito del mining.

Attraverso il mining, infatti, vengono confermate le transazioni e inglobate in un blocco della blockchain disposto in ordine cronologico seguendo determinate regole crittografiche.
In questo modo è impossibile cancellare un’operazione eseguita precedentemente o modificarla proprio perché è entrata nella “catena”. Una volta entrata in un blocco della blockchain la transazione verrà registrata.

La BlockChain è sicura?

Con un sistema peer-to-peer come blockchain è praticamente impossibile effettuare delle truffe finanziarie vista la trasparenza e la sicurezza delle operazioni che vengono eseguite al suo interno. Blockchain è già stata presa in considerazione come sistema per rendere più sicure le transazioni bancarie.

Infatti, le banche e gli istituti finanziari in genere, sono sempre più interessati alla tecnologia e al potenziale di Blockchain. Tant’è che è già nato un primo consorzio di istituti finanziari con un interesse piuttosto vivo nei confronti di BlockChain. In Italia Unicredit si è espressa su BlockChain considerandola una priorità di investimento digitale nei prossimi anni.

Perché acquistare BitCoin

Visto che il prezzo di un bitcoin si aggira intorno ai 2000 dollari, vi starete chiedendo se vale ancora la pena investire in bitcoin. Ecco la risposta a questo quesito dipende da tanti fattori. Il bitcoin è attualmente piuttosto volatile, come cambio-valuta intendo, basta un banalissimo attacco hacker perpetrato nei confronti della blockchain che subito i media gridano allo scandalo, alla poca sicurezza delle criptovalute e la moneta subisce sbalzi repentini. Inoltre c’è da dire che il bitcoin è una valuta finita ed abbiamo una conoscenza perfetta dell’ammontare delle risorse, ovvero sarà possibile estrarre solo fino a 21 milioni di bitcoin (adesso siamo a 16 milioni) e dopo non sarà più possibile eseguire ulteriori estrazioni.

grafico bitcoin
Grafico andamento BitCoin dal 2015 ad oggi

Molti analisti hanno considerato il “numero finito” dei bitcoin un enorme vantaggi per i possessori della moneta. Chi possiede BitCoin (parliamo di una capitalizzazione di 28 miliardi di dollari) ha tutto l’interesse possibile a tener alto il valore di bitcoin, non ci potrà mai essere una svalutazione eccessiva della moneta prendendo in considerazione questi numeri, ma potranno esserci degli sbalzi di volatilità prima che venga raggiunto il numero massimo di bitcoin prelevabili. Non appena il numero dei bitcoin arriverà a 25 milioni di estrazioni, è quasi certo che il valore dei bitcoin sarà più stabile e si raggiungerà il cosiddetto “prezzo costante della risorsa“.

Quando finiranno i BitCoin?

transazioni bitcoin
Grafico Transazioni effettuate con BitCoin

Come detto i BitCoin verranno estratti fino al raggiungimento dei 21 milioni di estrazioni. Si presume che questo avverrà entro il 2140 e che comunque buona parte dei bitcoin verranno estratti nei prossimi 20 anni e il rimante 3-5% occuperà il lavoro dei 120 anni seguenti per via della difficoltà sempre maggiore nell’esecuzione dei calcoli.

Leggi pure  Dove Comprare Bitcoin: Lista dei Migliori Siti

Conviene ancora investire in bitcoin?

Dal punto di vista degli investimenti, il numero limitato di bitcoin ne farà necessariamente crescere il valore. In natura più una risorsa è limitata più il suo valore cresce, o almeno dovrebbe. Quindi al raggiungimento dei 25 milioni di bitcoin estratti o qualche periodo prima,  gli analisti prevedono che il bitcoin possa arrivare a valere 10.000 dollari / 1.

I vantaggi di Bitcoin

I BitCoin possono essere utilizzati per acquistare prodotti in forma del tutto anonima. I pagamenti internazionali sono facili ed economici (visto che non si pagano transazioni), inoltre non sono legati a nessun paese e quindi non sono soggetti a regolamentazioni di alcuna nazione. E infine, la possibilità di acquistare bitcoin come forma di investimento una volta che la volatilità diventi sempre meno incerta, potrebbe essere una buona occasione.

Caratteristiche del BitCoin

Anonimato

Ogni transazione dei bitcoin viene segnata in un registro pubblico, i nomi e i venditori non vengono mai rivelati (anche perché non è necessario associare un nome verificato ad un conto!). L’unica cosa che risulterà da una transazione è il valore dello scambio (il quantitativo di bitcoin scambiati) e l’ID del conto. E’ proprio per via dell’anonimato che BitCoin è diventata la moneta scelta da chi svolge attività illecite online.

E’ trasparente

Attraverso la BlockChain dove “viaggiano” i bitcoin, sarà possibile seguire tutte le transazioni eseguite in quel momento. Spesso vengono creati degli indirizzi bitcoin per ogni transazione eseguita dallo stesso utente così da rendere ancora più complicato risalire all’identità di chi ha compiuto la transazione.

E’ veloce

In soli 10 minuti (tempo per la creazione del blocco dopo il mining) la transazione verrà elaborata e resa pubblica su Blockchain.

E’ facilissimo da utilizzare

Aprire un conto in banca può essere davvero complicato, con bitcoin si scavalca qualsiasi forma di burocrazia aprendo immediatamente un conto virtuale e un portafoglio digitale.

E’ decentrato

Come abbiamo detto, bitcoin non è gestito o controllato da nessuna autorità. Ogni singolo calcolatore o miner o nodo che sia fa parte di una rete distribuita e decentralizzata.

Qual è il Futuro del Bitcoin

Nessuno potrà mai dire cosa ne sarà dei BitCoin, c’è chi parla di evidente bolla finanziaria chi invece considera il BitCoin la moneta del futuro e quindi pensa ad un balzo oltre i 2000 Dollari, perfino l’ABE l’Associazione bancaria europea ne ha parlato bene. Fatto sta che dalla sua creazione 2009, sono già passati 8 anni e il valore di mercato è salito di circa il 250.000%.

Dalle poche decine di centesimi di dollari del 2009 ai 1719,69 dollari di oggi. Ogni giorno avvengono circa 500.000 transazioni e la capitalizzazione in dollari è di 28 miliardi di dollari. Penso che tutto questo possa bastare per far capire che il bitcoin, le criptovalute e sicuramente la blockchain sono delle tecnologie che stravolgeranno nel giro di pochissimo tempo la finanza mondiale.

Condividi questo articolo

Esperta di Economia e Investimenti. Il mio lavoro è scrivere scrivere e ancora scrivere. Cercami su Google + e leggi tutti i miei post!
Commenta per primo l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LIMITAZIONI DI RESPONSABILITA'

Su Finaria.it parliamo spesso di Investimenti azionari e di Forex Trading, è bene ricordare ai nostri visitatori che il Forex Trading comporta un elevato livello di rischio e può non essere adatto a tutti gli investitori. Prima di effettuare una registrazione o di cominciare a fare trading online con il forex o attraverso i broker di CFD, si prega di approfondire tutti i rischi associati a questa attività. Tutte le informazioni che troverete su Finaria.it sono pubblicate solo per scopi informativi. Noi non diamo assolutamente alcuna garanzia riguardo la precisione e l'affidabilità di queste informazioni. Qualsiasi azione prenderete sulla base delle informazioni fornite dal nostro sito è rigorosamente a vostro rischio e pericolo e lo staff di Finaria non sarà responsabile di eventuali perdite e / o danni in relazione all'uso delle informazioni o notizie fornite dal nostro sito web.


DIRITTO D'AUTORE

Tutti i contenuti testuali su Finaria sono protetti da copyright e dalle leggi sulla proprietà intellettuale. L'utente non può riprodurre, distribuire, pubblicare o trasmettere qualsiasi contenuto, frase, immagine senza indicare il sito web www.finaria.it come fonte. Finaria non rivendica il copyright sulle immagini usate sul sito web, tra cui loghi, immagini e illustrazioni varie.